I nostri vini

I prodotti della cantina Borgodangelo provengono esclusivamente da vitigni tipici dell’Irpinia, il territorio vinicolo più nobile della Campania protagonista de rilancio enologico regionale con i suoi 3 DOCG (Taurasi, Greco di Tufo e Fiano di Avellino).

L’Irpinia è caratterizzata da clima mite in estate ma rigido d’inverno, giornate calde e notti fredde, suoli argillosi e fertili.

Rossi e rosato

I rossi ed il rosato di Borgodangelo derivano tutti da uve Aglianico in purezza ottenute in moderni vigneti di proprietà della società situati nei comuni affiancati di Taurasi, Sant’Angelo All’Esca e Luogosano.

Si ritiene che l’Aglianico, prestigioso vitigno ad acino medio e a grappolo serrato, sia stato introdotto nel meridione ai tempi della Magna Grecia intorno al VII-VI secolo a.c. (l’ascendenza è generalmente ricondotta alla “vitis hellenica”).

Testimonianze storico-letterarie sulla presenza di questo vitigno si trovano in Orazio ed altri scrittori latini. Il nome originario (Elleanico o Ellenico) sarebbe diventato Aglianico durante la dominazione aragonese nel corso del XV secolo, a causa della pronuncia in lingua spagnola.

L’Aglianico si coltiva di preferenza in terreni collinari e si adatta bene a diversi tipi di terreno. Soffre le alte temperature estive e invernali. La vendemmia si effettua in epoca media o tardiva (ottobre/novembre); la produttività effettiva, per garantire una elevata qualità, è mantenuta bassa ma il più possibile costante (70 – 80 q.li/ha). La vinificazione e l’affinamento sono lunghi e complessi, a causa dei tannini, che richiedono tempo per essere ammorbiditi, e dell’elevata acidità.

Notoriamente in Irpinia ed in particolare nei comuni limitrofi a Taurasi l’aglianico esprime il meglio delle sue qualità.

I bianchi